Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per sostenere la nascita e la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’economia digitale, per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica.

La misura è stata rifinanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico con 140 milioni di euro e prevede il finanziamento agevolato a tasso zero sul 70% del progetto di creazione di un anuova impresa o di sviluppo di un'impresa già esistente.

La dimensione prevista per i progetti può essere da un minimo di 100.000 Euro ad un massimo di 1.500.000 di Euro.

Nel caso in cui la compagine societaria sia costituita interamente da giovani e/o donne il finanziamento può raggiungere l'80% del valore del progetto.

Le imprese devono essere iscritte alla Sezione Speciale delle Imprese Innovative della Camera di Commercio e , quelle già esistenti, non devono essere costituite da più di 48 mesi dalla data della domanda di agevolazione.

Le spese ammisibili sono:

  1. impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica;
  2. componenti hardware e software;
  3. brevetti, marchi e licenze;
  4. certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, purché direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  5. progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche, nonché relativi interventi correttivi e adeguativi
  6. investimenti in marketing e web marketing

I costi devono essere sostenuti dall’impresa beneficiaria nei 24 mesi successivi alla data di stipula del contratto di finanziamento.






Post correlati